Primavera Slow 2014

Fenicotteri rosa che si posano delicatamente sul’acqua, boschi incontaminati e antiche foreste sommerse, prodotti tipici e un’accoglienza davvero unica. Nel Parco del Delta del Po Emilia-Romagna c’è Primavera Slow, tre mesi di eventi, dal 21 marzo al 22 giugno, per scoprire, vivere e conoscere la vasta area naturalistica protetta che si estende tra Ferrara e Ravenna. Paesaggi incantevoli aspettano gli appassionati della natura e tutti coloro che vogliono trascorrere qualche giornata di relax all’insegna, appunto, di ritmi ‘slow”.

Davvero ricco il calendario di eventi che comprendono una vasta scelta di escursioni: più di 1.000 escursioni in barca, in bicicletta, a piedi, nelle località più interessanti del Parco, da Goro a Mesola fino alle Valli di Comacchio e, più a sud, nelle saline di Cervia e le pinete ravennati. Non mancheranno le proposte per gli appassionati di birdwatching, che potranno osservare e fotografare le molte specie presenti sul territorio e per i buongustai che avranno l’occasione di degustare i prodotti tipici e scoprire le tradizioni della pesca e i deliziosi ‘frutti del mare’ del territorio. Molti i laboratori pensati per i più piccoli e per i ragazzi che potranno avvicinarsi alla natura e alla fauna del Delta in maniera divertente ed educativa.

Nel corso della manifestazione ci saranno inoltre alcuni eventi speciali imperdibili a cominciare dal tradizionale appuntamento con i Green Days, il 29 - 30 marzo e il 5 - 6 aprile nella bella cornice della Pineta di Classe e del Parco I maggio (località Fosso Ghiaia, Ravenna). Due fine settimana dedicati alla buona cucina a base di un tubero d’eccellenza: il tartufo. Momento clou dei Green Days sarà, infatti, la XXXVI Sagra del tartufo con il mercato di prodotti tipici, punti di degustazione, gare, test dimostrativi e prove di ricerca con cani addestrati.

Dal 18 al 21 aprile sarà la volta di Pasqua Slow, un’occasione per trascorre le vacanze pasquali partecipando a escursioni, laboratori didattici ed eventi culturali in alcuni dei siti naturalistici più interessanti del Parco. Da non mancare le passeggiate notturne per riconoscere i suoni e i canti degli animali – novità di questa edizione – e i viaggi in trenino elettrico sulle tracce del celebre Cervo della Mesola.

Evento di punta di Primavera Slow sarà la VII edizione della Fiera Internazionale del Birdwatching e del Turismo naturalistico a Comacchio (Fe) dall’1 al 4 maggio. Oltre ai padiglioni espositivi dedicati ad ottica, fotografia, editoria specializzata, abbigliamento sportivo, Biodiversità e Slow Tourism, i visitatori potranno provare sul campo le migliori attrezzature per la fotografia e per il birdwatching ma anche partecipare ai numerosi eventi collaterali. Ad arricchire la proposta della Fiera ci saranno, infatti, escursioni laboratori didattici, incontri con fotografi e birdwatcher di fama internazionale in collaborazione con EBN Italia, convegni, degustazioni e molto altro. Novità dell’edizione 2014 saranno: il padiglione Green Jobs, dedicato alle professioni verdi ed ai settori della Green Economy e il padiglione BIRDWILDE che ospiterà le destinazioni europee più accattivanti per il birdwatching e un incontro internazionale tra i BBTL (Blogger Birdwilde Tour Leader) provenienti da Associazioni Birdwatchers, Wildelife, Sealife.

Le principali destinazioni riconosciute Man and Biosfere UNESCO incontrano IL GRANDE DELTA candidato al MAB Unesco. Spazio espositivo specifico e scambio di idee e progetti per lo sviluppo di nuove progettualità per il futuro delle aree MAB già riconosciute.

Tra gli altri eventi, il 2 giugno sarà dedicato a Slowemotion, la Giornata Verde, a cura dell’Unione Appennino e Verde, nel corso della quale ci sarà una vasta scelta di escursioni e visite guidate in tutte le zone del Parco, da Ferrara a Ravenna.

Gli eventi di Primavera Slow continueranno fino al 22 giugno, con una serie di interessanti iniziative aperte agli amanti della natura e del buon vivere. Per tutta la durata dell’evento sarà possibile acquistare la Comacchio Museum Pass, un biglietto cumulativo per i principali musei della cittadina, il Museo della Nave Romana, la Casa Museo Remo Brindisi e la Manifattura dei Marinati, e fare un’escursione in barca nelle suggestive Valli di Comacchio.